shopping-bag 0
Items : 0
Subtotal : €0.00
View Cart Check Out

La nostra storia

La nascita della Virtus Modugno risale al 1988, soci fondatori i genitori degli atleti che primeggiano nelle categorie giovanili dell’atletica leggera. Fra questi ricordiamo Michele Bitetto, Cristina Ranieri, Gianfranco Paparella, Raffaele Cardascio, Mimmo Giuliani, Christian Nardone, Roberto Ieva, Michele Moreno, Maurizio Schino, Raffaele Mangialardi; quest’ultimo, qualche anno più tardi, sarà finalista ai Campionati del Mondo Juniores a Seoul con la nazionale italiana nella staffetta 4×100 m e 4×400 m.

In quegli anni Virtus era anche sinonimo di volley, la squadra femminile di pallavolo partecipa al campionato di serie D, e di basket con i portacolori della squadra maschile.

Venti anni dopo ed una passione per lo sport mai svanita, gli stessi ragazzi che hanno dato lustro alla Virtus nei primi anni di attività, guidati dall’impavido Nardone senior, decidono di rifondare l’associazione.

La promozione sportiva riparte con il progetto Virtuscuola che coinvolge i bambini del III Circolo Didattico di Modugno. Il progetto prevede una fase di attività motoria durante le ore scolastiche e una manifestazione sportiva a fine anno scolastico sulla pista del campo sportivo. I bambini si sfidano sui 50m piani, sui 50 m ostacoli, lancio del vortex e staffetta.

Il 2013 è l’anno di un’ulteriore crescita con l’ingresso nell’associazione di Carlo Cardascio, noto calciatore modugnese, e del brillante allenatore di calcio, Gerry Maselli. La Virtus è subito Centro Calcistico di Base per la Puglia con numerosi bambini agli ordini dei 2 mister.

L’associazione diventa il punto di incontro di appassionati sportivi: atleti, tecnici, dirigenti, genitori oramai costituiscono un gruppo compatto che porta avanti diverse iniziative sul territorio a carattere non solo sportivo ma anche sociale e didattico.

L’attività si rivolge all’educazione motoria e sportiva nelle fascia infantile e giovanile, ma anche al benessere psico-fisico degli adulti.